Associazione Amici Biblioteca Nazionale Universitaria Torino | Inaugurazione della mostra “Ezio Gribaudo – I Libri – Metafora di una vita
16975
ecwd_event-template-default,single,single-ecwd_event,postid-16975,ecwd-theme-bridge,ajax_fade,page_not_loaded,boxed,,qode-title-hidden,footer_responsive_adv,qode-theme-ver-9.1.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2,vc_responsive

Inaugurazione della mostra “Ezio Gribaudo – I Libri – Metafora di una vita

View Calendar

4 maggio ore 18.00 – Auditorium Vivaldi

Inaugurazione della mostra “Ezio Gribaudo – I Libri – Metafora di una vita

Durante l’inaugurazione sarà proiettato il film Viaggio a New York 1961 di Ezio Gribaudo e Francesco Aschieri, con l’accompagnamento musicale dal vivo di Supershock, autore della colonna sonora appositamente scritta per dialogare con le suggestive immagini di questo straordinario documento.

La mostra, realizzata in collaborazione tra l’Archivio Gribaudo, la Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino e la sua Associazione Amici, propone, attraverso il racconto dell’avventura artistica ed editoriale di Ezio Gribaudo, un percorso sorprendente e una prospettiva unica sui protagonisti dell’arte del Novecento, visti attraverso i preziosi volumi che narrano la loro ricerca, in molta parte fatti riemergere dal deposito legale della Biblioteca stessa.

Gribaudo diresse le Edizioni d’Arte Fratelli Pozzo a Moncalieri negli anni Sessanta e inventò Le Grandi Monografie di pittori e scultori per i Fratelli Fabbri di Milano, su sua iniziativa molte copertine furono concepite come interventi originali inediti realizzati dagli artisti in persona come il taglio su carte metalliche di Fontana nel 1961, per proseguire con i progetti di Hans Hofmann, Conrad MarcaRelli, Antoni Tàpies, Joan Mirò e altri protagonisti del Novecento. Saranno presenti in mostra una trentina di opere originali.

Verranno esposti anche libri storici delle Edizioni d’Arte Fratelli Pozzo come il primo volume sulla collezione di Peggy Guggenheim a Venezia, Il Museo Egizio di Torino e i suoi quaderni, La scenografia del ‘700 e i fratelli Galliari, Filippo Juvarra scenografo e architetto teatrale, Jaquerio e il realismo gotico in Piemonte, gli studi di Vittorio Viale.

In mostra anche i libri d’artista e le opere originali di Ezio Gribaudo come il Diario di New York del 1961 e le tavole di Amiamo l’Africa del 1978, le edizioni del Cavallino di Venezia e della Galleria Larcade di Parigi (1966), I Logogrifi per i tipi di Vanni Scheiwiller (1970), Il Tifone di Conrad, Fògola Editore (2010), il Pinocchio di Tallone del 2014, i libri leporelli con aforismi inediti di Antonio Tabucchi (1995).

Un grande affresco del percorso artistico e culturale di Gribaudo arricchito da lettere e fotografie che testimoniano il contesto socioculturale dell’epoca.